Nutripuntura: un supporto per i disturbi stagionali

14 novembre 2016
Comments: 0
14 novembre 2016, Comments: 0

La frontiera della salute non è più l’assenza di malattia, ma la qualità della vita: uno stato di benessere fisico e psichico che garantisca una vita sana.

La salute diventa un equilibrio di funzionamento degli organi del sistema uomo in rapporto coi 5 sensi che permettono una collaborazione armoniosa tra l’essere umano e il mondo in cui vive tenendo conto  delle stagioni, dei bioritmi, del sistema planetario e delle correnti elettromagnetiche in essi predominanti.

La Nutripuntura diventa un sostegno stagionale per sostenere le correnti vitali dell’organismo e favorisce un equilibrio allostatico ovvero favorisce e stimola la miglior quallità dell’essere umano:

la capacità di mantenere la stabilità dei sistemi fisiologici per mezzo del cambiamento.

Recenti studi dimostrano che i fattori ambientali hanno un ruolo preponderante nei processi metabolici, anche maggiore rispetto ai processi biologici e genetici: equilibrare le correnti vitali influenzate dall’ambiente, dalle stagioni e dal tempo in cui ci troviamo a vivere consente un processo terapeutico per prevenire e coaudiuvare il trattamento di  moltissimi disturbi, problematiche e patologie.

L’azione della Nutripuntura si esplica tramite l’utilizzo di Oligoelementi chiamati Nutri la cui sinergia attiva la circolazione delle informazioni elettromagnetiche indispensabili alla vita cellulare: ogni cellula del corpo riesce in questo modo a comunicare con le cellule vicine in maniera istantanea , riesce a trovare il giusto equilibrio nutrizionale, entra in coerenza di sistema.

Ecco allora che utilizzare la nutripuntura in tutti i periodi dell’anno ed in modo specifico per i periodi in cui sono più frequenti alcuni disturbi come succede nei mesi invernali in cui compaiono sindromi influenzali, tosse, malessere generale e spossatezza, solo per dirne alcuni, è il miglior  sistema per integrare  le informazioni interne (genetiche e comportamentali) ed esterne (climatiche e legate alla località) in maniera corretta e favorire quel processo di autoguarigione che il corpo umano sa esprimere.

Per riassumere, la Nutripuntura:

  1. riequilibra le correnti vitali dell’organismo in funzione delle stagioni
  2. è consigliata a tutti soprattutto perché priva di effetti collaterali
  3. migliora la qualità della vita perché attiva gli scambi cellulari e nutre i circuiti più indeboliti

 

Se sei incuriosito e vuoi saperne di più leggi anche:

NUTRIPUNTURA, L’AGOPUNTURA OCCIDENTALE SPIEGATA IN 4 PUNTI

Chiggiato Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − sette =

Per maggiore sicurezza, inserisci la risposta: *